Oggi lo sappiamo, le auto sono molto sofisticate e metterci mano da soli è sempre più difficile e sconsigliabile, però almeno la batteria possiamo cambiarla da soli? La risposta è no.

Start&Stop

Oggi la maggior parte delle auto hanno lo start&stop, un dispositivo, che durante le soste, per un semaforo o perché si è in coda, al rilascio della frizione dopo aver messo in folle, spegne il motore per risparmiare carburante e per non inquinare, visto che l’ auto è ferma. Oppure se la nostra auto ha il cambio automatico ogni volta che ci fermiamo, o anche un pò prima dell’ arresto, il motore si spegne, per poi riavviarsi automaticamente, nel caso del cambio tradizionale, abbassando la frizione e nel caso del cambio automatico, semplicemente rilasciando il pedale del freno.

Pensiamo quindi allo stress che subirebbe una normale batteria. Per ovviare a questo, le auto con start&stop, montano batterie che sopportano moltissimi cicli di scarica e carica, o riescono ad essere performanti anche se non sono cariche perfettamente.

Stiamo parlando delle batterie AGM e EFB

Queste batterie, oltre alle caratteristiche di cui sopra, si distinguono, perché sono collegate alle centraline dell’ auto, attraverso il BMS(Battery Management System) ed un sensore denominato EBS. Questi dispositivi, sono fondamentali per controllare lo stato di carica della batteria e per la gestione della ricarica e per registrare il numero di avviamenti ed il passaggio di energia.

Comprenderete quindi, che dopo la sostituzione della batteria, sarà necessario associare la nuova batteria al veicolo, utilizzando lo strumento di diagnostica che hanno le officine, altrimenti si incorre in malfunzionamenti o al totale guasto del sistema start&stop e di conseguenza ad un aumento nei consumi di carburante e ad un malfunzionamento delle funzioni comfort della vettura.

Inoltre è necessario sapere, quale tipo di batteria (AGM o EFB) và montata sulla nostra vettura.

Quelle AGM sono le più performanti, però temono il caldo, quindi non si devono montare in automobili che hanno la batteria nel vano motore, ma altrove, ovvero sotto il sedile del passeggero anteriore o nel bagagliaio; quelle EFB, possono invece essere montate tranquillamente nel vano motore.

Nel prossimo articolo, entrerò nello specifico, spiegando le differenze tecniche tra le batterie AGM ed EFB.

Leggi anche:

Calibrazione degli ADAS: la carrozzeria 4.0

Articolo precedenteCalibrazione degli ADAS: la carrozzeria 4.0
Articolo successivoE-GAP e l’ ennesima genialata…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui