Oggi ho avuto il piacere di partecipare ad uno dei tanti corsi messi a disposizione per le carrozzerie, che intendono fare il necessario salto di qualità, se vogliono sopravvivere.

Montenovo, ADAS Technology, Texa

Tre nomi, ma un comune denominatore: fornire attrezzatura e competenze, alle carrozzerie, che hanno intenzione di fare, senza rivolgersi a nessun altro, la calibrazione degli ADAS( Advanced Driver Assistance Systems), che ormai tanti veicoli possiedono e che dal 2022, saranno probabilmente obbligatori per i nuovi veicoli in uscita dalle fabbriche.

Sono stato accolto dal sig. Roberto Montenovo, che mi ha spiegato, come la Montenovo s.r.l. è entrata nel mercato nel 1998, come distributore di attrezzature e prodotti per la carrozzeria, facendo dei prodotti indispensabili alla sostituzione dei parabbrezza il loro core business. Poi i tempi sono cambiati, la tecnologia è andata avanti ed è nato in collaborazione con la Texa, azienda Veneta, leader mondiale per la diagnostica delle vetture, con attenzione anche alle telecamere ed i radar, che compongono gli ADAS appunto, ADAS Technology.

Gli ADAS, ovvero i sistemi avanzati di assistenza alla guida, sono dei dispositivi di sicurezza attiva che permettono di avere veicoli che si affacciano a quella che in futuro sarà la guida autonoma. I più usati da qualche anno ormai, sono la telecamera posizionata in alto nel parabrezza ed il radar posizionato sulla mascherina/griglia/calandra che dir si voglia delle autovetture. Comprenderete bene, l’ importanza di avere un carrozziere preparato, quando si dovranno sostituire le parti della vettura danneggiate, quali il parabrezza ed i paraurti, che alloggiano gli ADAS.

Il corso a cui ho partecipato, verteva proprio su questo aspetto, ovvero la calibrazione della telecamera nel parabrezza e del radar nel paraurti anteriore, che servono rispettivamente a leggere la segnaletica dell’ asfalto (linee bianche) per il mantenimento in corsia e a regolare la distanza di sicurezza dal veicolo che ci precede, quando stiamo utilizzando il cruise control adattivo. Mi hanno spiegato, come un montaggio approssimativo di queste parti, abbia conseguenze negative sulla sicurezza del veicolo e grazie al formatore della Texa, come sia fondamentale che la batteria dell’ auto sia performante, infatti, la maggior parte delle disfunzioni elettroniche che un’ auto di nuova generazione subisce, sono dovute ad uno stato di carica della batteria, non ottimale.

Calibrazione

Per effettuare una corretta calibrazione di telecamere e radar, è necessario disporre delle attrezzature che ADAS Technology fornisce. Nello specifico la demo ha fornito indicazioni su come fare innanzitutto un perfetto allineamento dell’ asse perpendicolare ideale della vettura, attraverso dei ragni montati sulle ruote posteriori e un particolare pannello posto davanti alla vettura, il tutto collegato con il software Texa, che attraverso diversi parametri che variano da auto ad auto, riesce in autonomia e con pochissimo tempo ad effettuare la calibrazione.

Texa s.p.a.

Non ultimi, anzi, sono importantissimi i controlli preliminari:

  • verificare che gli pneumatici siano gonfiati correttamente e che non siano molto usurati, altrimenti la calibrazione fallirebbe
  • assicurarsi che il baule sia vuoto, così come l’ abitacolo
  • verificare con lo strumento di diagnostica, che non ci siano allarmi importanti nelle centraline ed eventualmente resettarli

Alla luce di tutto ciò, una carrozzeria, può prescindere dalla regolazione degli ADAS? Assolutamente no! Poi, perché affidarsi ad altri per completare il lavoro, quando invece il carrozziere lo può fare da solo, con gli strumenti giusti, con risparmio di tempo per la sua attività, come per il cliente?

Non ci sono dubbi, quindi, le carrozzerie devono diventare 4.0!

Con ADAS Technology, in via Ficili a Tolentino, questo è possibile, anche perché, ADAS Technology, non si limita a fornire ed installare le apparecchiature prodotte dalla Texa s.p.a., ma anche a dare una prima istruzione in fase di consegna del materiale, un corso di formazione successivo, con rilascio di attestazione e di superamento del test sottoposto, assistenza tecnica e operativa con interventi sul posto ed in remoto. Non mancheranno anche gli aggiornamenti software periodici.

Leggi anche:

GUIDA AUTONOMA O GUIDA SICURA?

Articolo precedenteSei a corto di elettroni? Chiama E-GAP!
Articolo successivoStart&stop? Cosa c’è da sapere sulla batteria…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui