Home LA FRENATA

LA FRENATA

Nei precedenti capitoli, abbiamo visto come ci si siede alla guida di un veicolo e come si usa il volante, oggi parleremo dell’ importanza della frenata e della distanza di sicurezza. Un’ auto dotata di abs, con freni, ammortizzatori e pneumatici efficienti , dalla velocità di 100 km/h, impiega per fermarsi su fondo asciutto, mediamente 38 metri, da 130 km/h circa 60 metri! Letti così i valori sono rassicuranti, ma nella realtà le cose sono molto diverse. Innanzitutto abbiamo visto che ad un aumento della velocità del 30% (da 100 a 130 km/h), non corrisponde un aumento proporzionale dello spazio di arresto, infatti a causa dell’ inerzia e dei trasferimenti di carico in gioco all’ aumentare della velocità, per fermarsi da 130 km/h, occorrono 60 metri, 22 metri in più, cioè il 58% in più!

Detto questo, ai valori di cui sopra, dobbiamo aggiungere i tempi di reazione, che sono variabili, ma per renderci conto, prenderemo come dato medio, il tempo di reazione di un secondo. Alla velocita’ di 100 km/h, si percorrono circa 28 metri al secondo, a 130 km/h circa 36 metri al secondo; ne consegue che, per fermarsi dalla velocità di 100 e 130 km/h, ci vorrà rispettivamente la distanza di 66 metri( 38 metri+28 metri dovuti al tempo di reazione=66 metri) e 96 metri( 60 metri+36 metri dovuti al tempo di reazione=96 metri). Chiaramente, su asfalto bagnato gli spazi di frenata si allungano sensibilmente, anche del 50%! n.b. tutti i dati di cui sopra, sono assolutamente indicativi, in quanto molto variabili in base al tipo di veicolo, di pneumatici, di fondo stradale e ai tempi di reazione del conducente e alla forza frenante sul pedale del freno, nonché all’ efficienza del mezzo. Nel prossimo capitolo parleremo dell’ ABS!