Home ABS

ABS

Il 1978 è stato l’ anno in cui è stato introdotto l’ ABS per la prima volta su un veicolo. Questo dispositivo, è obbligatorio dal 2002, e ha raggiunto un notevole grado di efficienza.

ABS è l’ acronimo di sistema antibloccaggio!

E’ un dispositivo che serve ad evitare il bloccaggio delle ruote in fase di frenata, soprattutto su fondi viscidi, in cui è più facile arrivare al bloccaggio delle ruote con coseguente pattinamento della vettura e perdita di controllo del veicolo. Quando si frena intensamente, una o più ruote possono bloccarsi, e l’ auto tende a pattinare sul fondo stradale, fermandosi spesso non in tempo, ma soprattutto il veicolo con le ruote bloccate diventa ingovernabile, perché il conducente anche girando il volante non riuscirà a far cambiare la direzione al veicolo, che proseguirà la sua corsa andando dritto verso l’ostacolo, sarà proprio come pattinare! Con l’ ABS questo non succede, infatti grazie ai sensori di rotazione presenti su ogni singola ruota, il sistema sarà in grado di capire se la ruota si stà bloccando e prontamente grazie ad una pompa di depressione, sarà in grado di sbloccarla tempestivamente avendo così la massima forza frenante e la completa governabilità del mezzo.

Frenata su fondo stradale con diverso coefficiente di attrito(ruote di sx sulla neve, quelle di dx sul bagnato)

Chiaramente l’ ABS è molto utile quando le ruote si trovano su fondi stradali con diverso coefficiente di attrito! Pensiamo a quando abbiamo le ruote ad esempio di destra sullo sporco e quelle di sinistra sul pulito, con l’ ABS ci fermeremo senza problemi, perché l’ intensità frenante sarà ripartita dal sistema su ogni singola ruota, mentre senza ABS, innescheremo un testa-coda, perché le ruote sullo sporco si bloccheranno a causa del minor attrito e l’ auto farà perno sulle due ruote che stanno sul pulito che non si saranno bloccate.

Come si effettua una frenata di emergenza con l’ ABS? Spingendo con la massima forza e senza timore sul pedale del freno, dal quale arriveranno dei contraccolpi gestiti dal sistema che serviranno ad evitare il bloccaggio delle ruote; se non sara’ possibile evitare l’ ostacolo, continuando a frenare con intensità, si provvederà a girare il volante per evitare l’ ostacolo in fase di frenata. Attenzione però alle alte velocità! Quando si evita un ostacolo in fase di frenata è necessario mollare in quel frangente il freno, perché quando si frena forte, il peso si distribuisce sull’avantreno, quindi il retrotreno più leggero diventa “ballerino” e durante il cambio di direzione e di riallineamento, si può innescare un effetto pendolo difficile da gestire , che può terminare in un testa-coda; nella frenata rettilinea, il problema non si pone e si può frenare con la massima intensità senza problemi, fino all’ arresto del veicolo. I sistemi più evoluti hanno il brake assist, che ottimizza la frenata di emergenza, fornendo la massima potenza frenante anche se il guidatore non spinge sul pedale del freno al massimo. L’ ABS non funziona al di sotto dei 10 km/h! Nel prossimo capitolo parleremo dell’ EBD e del CBC!