Volvo C40 e XC40 Recharge con più autonomia!

Volvo presenta importanti aggiornamenti per le Volvo C40 e XC40 Recharge, a dimostrazione del fatto che la casa svedese, ci tiene ad arrivare al 2030, con la gamma completamente elettrica.

Javier Varela, Chief Operating Officer e Deputy Chief Executive di Volvo, ha dichiarato, come la casa automobilistica, abbia intenzione di attirare un numero sempre maggiore di clienti verso le vetture elettriche, lavorando sull’aumento dell’autonomia e sull’abbassamento dei tempi di ricarica.

Volvo C40 Recharge
Volvo XC40 Recharge

Motori elettrici a magneti permanenti e trazione posteriore

Nell’ambito di un nuovo pacchetto di aggiornamenti di prodotto, Volvo migliora sia l’autonomia (WLTP) sia la ricarica della Volvo C40 Recharge e della XC40 Recharge rispetto alle versioni precedenti, aumentando l’autonomia fino a 60 chilometri su alcune varianti.

Degno di nota è che Volvo, per la prima volta dopo 25 anni, propone una trazione posteriore! Non mancherà una versione migliorata e alto-prestazionale a trazione integrale.

I modelli C40 e XC40 all-electric, saranno dotati di motori di seconda generazione sull’asse posteriore, a magneti permanenti, sviluppati internamente a Volvo Cars.

Propulsione dedicata per i modelli a trazione posteriore

Il motore singolo con autonomia standard è azionato da un modulo elettrico a magneti permanenti (e-motor) da 175 kW, che garantisce un aumento del 3% della potenza in uscita rispetto alla precedente variante a trazione anteriore con motore singolo da 170 kW.

L’autonomia del motore singolo della C40 Recharge, invece, passa a 476 chilometri dai precedenti 438 chilometri (WLTP). Una ricarica dal 10 all’80% richiede circa 34 minuti utilizzando una stazione di ricarica pubblica da 130kW in corrente continua.

Il motore singolo della XC40 Recharge mantiene la stessa capacità della batteria da 69 kWh, ma grazie a una migliore efficienza di raffreddamento è in grado di garantire un’autonomia maggiore, fino a 460 chilometri secondo il ciclo di guida WLTP, rispetto ai precedenti 425 chilometri (WLTP).

Se si ha bisogno di maggiore potenza e autonomia, si può anche optare per una batteria più grande abbinata a un motore elettrico a magneti permanenti più potente, da 185 kW, sull’asse posteriore. Questa seconda nuova variante monta un pacco batterie da 82 kWh che aumenta l’autonomia fino a 515 chilometri per il motore singolo con autonomia estesa della XC40 Recharge e fino a 533 chilometri (WLTP) per il motore singolo con autonomia estesa della C40 Recharge.

Anche in questo caso è migliorata la potenza di ricarica, poiché il pacco batterie più grande consente di ricaricare a una velocità massima grazie al picco di potenza in CC di 200 kW (prima era di 150 kW in CC), mentre una ricarica dal 10 all’80% richiede circa 28 minuti.

Volvo c40 recharge interni

Variante a trazione integrale

Anche le versioni a trazione integrale, sono state aggiornate nell’ottica di una più ampia autonomia. Concorrono a questo, anche i cerchi in lega da 19 pollici, che con il loro disegno aerodinamico, riducono la resistenza all’avanzamento delle Volvo C40 Recharge e XC40 Recharge.

La precedente configurazione, vedeva, 2 motori elettrici da 150kW, montati sia sull’asse anteriore che posteriore. L’aggiornamento, invece, prevede, un motore elettrico a magneti permanenti, sviluppato da Volvo Cars, al posteriore, da 183 kW e da un nuovo motore asincrono sull’asse anteriore, da 117 kW.

Con questa nuova configurazione, associata a un pacco batterie da 82 kWh e a una migliore efficienza complessiva nel raffreddamento della batteria, la XC40 Recharge Twin Motor AWD è in grado di percorrere fino a 500 chilometri con una singola carica, vale a dire 62 chilometri in più rispetto alla versione precedente. L’autonomia della C40 Recharge Twin Motor AWD è stata portata a 507 chilometri dai precedenti 451 chilometri (WLTP).

Volvo C40/XC40 autonomia
Articolo precedenteVolkswagen ID.4 GTX, diventa ID. XTREME
Articolo successivoBMW elettriche, raddoppiano le vendite!
Sono Emidio Paci e vivo tra le Marche e l’Abruzzo, da sempre sono appassionato di motori e da sempre seguo il mondo automotive, di cui posso dire di essere esperto. Sono un istruttore di guida sicura, la forma mentis che mi deriva dalla frequentazione dei corsi per diventare istruttore, mi permette di poter recensire un'auto, partendo proprio dalla dinamica di guida. Ho frequentato il corso per collaudatore di auto, presso la Driving Experience Academy di Loris Bicocchi e Davide Cironi proprio per affinare le mie conoscenze e per migliorarmi. Ho un attestato di e-mobility. Nel mio sito personale: www.tuttoautomotive.it metto a disposizione del lettore, tutta l’esperienza che ho acquisito negli anni, per offrire un viaggio completo nel mondo delle auto, attraverso un linguaggio semplice, chiaro e adatto a tutti, ma di qualità.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui