Gran Premio di Montecarlo 2022: gara ad alta tensione sin dall’inizio, con un ritardo della partenza a causa della pioggia. Due partenze dietro alla safety car; la seconda a causa del bruttissimo incidente di Mick Schumacher, che ancora una volta esce illeso dalla sua Haas, spezzata in due parti, come nel Gran Premio dell’Arabia Saudita. Vince Perez su Red Bull, davanti a Sainz su Ferrari. Terzo Verstappen e quarto Leclerc che partiva dalla Pole.

Punti salienti del Gran Premio di Montecarlo 2022

Partenza ritardata di più di un’ora e dietro alla safety car, a causa della pioggia battente, che ha reso il circuito cittadino del Principato di Monaco, troppo pericoloso. Leclerc tiene benissimo la prima posizione e prende margine su chi lo segue. Tutti per regolamento, partono con le gomme full wet, ma ad un certo punto la pista comincia ad asciugarsi e si passa alle intermedie. Scelta non condivisa da Sainz, che tiene le full wet, per poi mettere più avanti le gomme da asciutto. La Ferrari ritarda di un paio di giri a prendere la decisione per il rientro di Leclerc ai box, per montare le intermedie. Leclerc a questo punto dice addio alla vittoria del Gran Premio di Montecarlo 2022 e arriverà quarto.

Bene Alonso che finisce in settima posizione con la sua Alpine, Bottas nono su Alfa Romeo Racing. Bravissimo Russell su Mercedes che arriva quinto e mette dietro per l’ennesima volta il sette volte campione del Mondo Hamilton che arriva solo ottavo. Anche Vettel conquista un punto mondiale con il decimo posto.

Conclusioni

Verstappen allunga ancora su Leclerc e si porta ad un vantaggio di 9 punti nella classifica iridata. Non sono molti, ma è un peccato che negli ultimi due Gran Premi, Leclerc, sia stato tradito dalla Ferrari. Prima da problemi tecnici nel Gran Premio di Spagna e poi oggi, nel Gran Premio di Montecarlo 2022, da errori di strategia. La Ferrari quest’anno va forte e può vincere il titolo costruttori e piloti, ma deve trovare la quadra in tutto, altrimenti avversari come Perez, Verstappen e Red Bull, non ti danno respiro e chances.

Articolo precedenteJody Brugola contro l’auto elettrica
Articolo successivoIl futuro della mobilità è elettrico, anche nell’industria!
Sono Emidio Paci e vivo tra le Marche e l’Abruzzo, da sempre sono appassionato di motori e da sempre seguo il mondo automotive, di cui posso dire di essere esperto. Sono un istruttore di guida sicura, la forma mentis che mi deriva dalla frequentazione dei corsi per diventare istruttore, mi permette di poter recensire un'auto, partendo proprio dalla dinamica di guida. Ho frequentato il corso per collaudatore di auto, presso la Driving Experience Academy di Loris Bicocchi e Davide Cironi proprio per affinare le mie conoscenze e per migliorarmi. Ho un attestato di e-mobility. Nel mio sito personale: www.tuttoautomotive.it metto a disposizione del lettore, tutta l’esperienza che ho acquisito negli anni, per offrire un viaggio completo nel mondo delle auto, attraverso un linguaggio semplice, chiaro e adatto a tutti, ma di qualità.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui