Ringrazio Ford Italia, per avermi messo a disposizione, la Mustang Mach-E 4X AWD per la prova su strada. Il nome Mustang evoca l’America, i motori V8 di grande cilindrata e le linee sportive di una coupé, che ancora oggi fa sognare gli europei, quando vedono un film americano in TV.

La Mach-E non è niente di tutto ciò. In comune alla leggendaria auto, ha solo il nome ed il cavallo che corre sulla calandra, infatti la Mustang Mach-E è una full electric. Vediamo l’esito della prova su strada della Mustang Mach E 4X.

Panoramica Ford Mustang Mach E 4X

L’esemplare che ho provato aveva all’attivo circa 11.000 km e montava pneumatici invernali M+S Pirelli Winter della misura 225/55 R19. Tra le caratteristiche principali: cerchi in lega da 19″, fari anteriori Full Led, sedili anteriori elettrici a 8 vie, retrovisori esterni ripiegabili elettricamente, con proiezione logo Mustang sul pavimento e pinze freno rosse. Parcheggio automatico.

Ford Mustang Mach E 4X

Infotainment

Il cruscotto è minimal come quello delle Tesla… Per intenderci, tutto si comanda e gestisce da un grande tablet centrale, che vanta un ottimo schermo tattile facile da usare. Solo il climatizzatore richiede un pò di tempo per essere usato al meglio. Il navigatore integrato è facile da usare e funziona perfettamente. Dietro al volante è presente un piccolo schermo che fornisce le info di base, come velocità, autonomia, repliche delle info del navigatore, nonché spie dei fari, freno stazionamento e funzioni del radar. Appaiono anche info di servizio varie. Comodi ed intuitivi i comandi al volante. Non mancano i sistemi ADAS di 2° livello per la guida autonoma e le telecamere perimetrali per le manovre di parcheggio.

Cockpit Ford Mustang Mach-E

Ergonomia

Ritagliarsi la posizione di guida non è difficile, grazie alle regolazioni elettriche del sedile e a quella manuale del volante. Buono l’allineamento del volante con la pedaliera. Il pedale del freno si trova in una posizione troppo orizzontale rispetto al pavimento e l’azionamento non è comodo e sicuro (lo stesso problema sulla Mercedes EQC che ho provato mesi fa leggi qui!). I sedili sono comodi, ma li avrei preferiti più contenitivi. Non mancano le tasche portaoggetti. Il bracciolo centrale è grande e comodo e sotto di esso trova spazio un capace contenitore con chiusura a saracinesca. Tutti gli sportelli sono a sblocco elettrico. Il portellone posteriore è motorizzato, mentre quello anteriore è manuale, ma con pistoncini. Completa la dotazione degli accessori per la ricarica della batteria al litio. C’è il cavo con connettori Mennekes per la ricarica di tipo 2 in corrente alternata, e quello per la ricarica domestica, con spina intercambiabile (10A, schuko 16A e industriale 220 volt).

Standard range

Autonomia: 400 km con una singola ricarica. Ricarica in corrente alternata fino alla potenza 11 kW e in corrente continua fino alla potenza di 150 kW.

DETTAGLI

DATI WLTP

Trazione integrale AWD

Trazione Integrale Intelligente con doppio motore per una potenza e un’accelerazione di tutto rispetto!

Volante/Freni/Sospensioni

Il volante della Ford Mustang Mach-E che ho provato è molto diretto, anche troppo per un auto di 2100 chilogrammi, ma non ho mai avuto sensazioni tali da mettermi in ansia. I freni sono la nota dolente… Seppur siano sufficientemente potenti ed abbiano mordente, risultano poco modulabili, infatti frenano tanto appena si aziona il pedale del freno, per poi essere meno incisivi nella parte centrale della frenata (complice la combinazione con la frenata rigenerativa) e ritornano molto efficienti nella parte finale della frenata; comportamento tipico delle auto elettriche in frenata. Da segnalare anche, che, nelle frenate a bassissima velocità, ad esempio quando siamo in coda, è necessario premere con molta forza il pedale del freno per far arrestare la vettura. Da un veicolo che si chiama Mustang, mi aspettavo una frenata migliore. Le sospensioni non hanno una taratura americana, come qualche mio collega illustre sostiene, ma non sono nemmeno rigide; una via di mezzo che si sposa bene col telaio della vettura, che è realizzato bene.

Nei lift off, ovvero quando si lascia di colpo l’acceleratore in curva, la vettura non si scompone mai, nemmeno se il “cambio” è in L (recupero energia cinetica), quindi con più freno motore (c’è anche la funzione e-pedal). Il retrotreno rimane incollato all’asfalto e segue fedelmente l’avantreno. Il comportamento in curva è neutro, ma la massa si sente e non si può certo definire sportivo. Mi è piaciuto però l’intervento discreto del controllo di stabilità, che interviene con un pò di ritardo, permettendo dei traversi/derapate, facilmente gestibili.

Conclusioni

La Ford Mustang Mach E 4X è un’auto sportiva nell’aspetto e nelle prestazioni assolute dei motori elettrici che spingono con vigore per tutto il range di funzionamento (ma questa è la caratteristica di tutti i motori elettrici). Il peso si fa sentire e a soffrirne sono i freni e l’handling. La fisica non perdona! Detto questo, l’auto è molto gradevole da guidare e sicura. Tra l’altro è da annoverare tra le auto elettriche più efficienti, in quanto i consumi sono assolutamente accettabili. Il sistema di recupero dell’energia cinetica è ottimo. Lo spazio a bordo non manca e il baule è capace e di forma regolare. Il vano sotto al cofano anteriore è utile. Le plastiche utilizzate per il cruscotto, sono di tipo rigido e hanno un aspetto economico, ma sono assemblate bene e non ci sono scricchiolii. La Mustang Mach-E, è adatta alle famiglie e a chi ama i SUV grandi dall’aspetto sportivo, ma comodi.