Oggi si è disputata ad Abu Dhabi, l’ultima gara di Formula 1 del 2021, una gara piena di colpi di scena, dal primo all’ultimo giro. Tra Hamilton e Verstappen ad avere la meglio è stato proprio il pilota della Red Bull, che si è laureato campione del mondo di Formula 1 2021.

Così Hamilton non è riuscito a superare il record che detiene con Schumacher, delle 7 vittorie iridate e Max Verstappen si laurea per la prima volta, Campione del Mondo di Formula 1.

Verstappen vince il mondiale meritatamente

I numeri parlano chiaro: Verstappen ha fatto 10 pole position, contro le 5 di Hamilton e ha vinto due gare in più con quella di oggi, ovvero 10 a 8. Quindi possiamo dire che ha vinto chi doveva vincere.

Questi dati si rafforzano, se si considera la lieve inferiorità tecnica della Red Bull rispetto alla Mercedes. Mercedes che ha vinto comunque il mondiale costruttori.

Perez lo scudiero… e Bottas non all’altezza

In questa gara è stato determinante il compagno di squadra di Max Verstappen, ovvero Sergio Perez, che è riuscito a tener dietro Hamilton in una fase di gara, quel tanto che è bastato per permettere a Verstappen di riportarsi sotto ad Hamilton e ad assottigliare il distacco. Bottas invece non è riuscito in alcun modo ad aiutare il suo compagno di squadra Hamilton, anche a causa del motore vecchio, montato sulla sua monoposto.

Direzione gara e Safety Car

Anche oggi la direzione gara è stata oggetto di critiche, per diversi episodi occorsi e la Safety Car degli ultimi giri, che ha lasciato di fatto il solo giro finale per permettere a Verstappen di superare Hamilton e vincere il campionato del mondo di Formula 1 2021. Verstappen ha potuto realizzare l’impresa, grazie al montaggio delle gomme soft, proprio in regime di Safety Car. Scaltra la Red Bull e bravo Max Verstappen!

Riflessioni personali

La Formula 1 negli ultimi anni, ha perso tanti telespettatori, a causa della monotonia delle gare dominate dalla Mercedes. Mercedes, che meglio ha saputo interpretare il regolamento tecnico, realizzando una monoposto imbattibile.

La Red Bull ha saputo reagire e non ha perso il contatto dai migliori, poi Max Verstappen ha fatto il resto…

E’ vero a volte è andato fuori dalle righe, ma anche Hamilton è andato giù pesante in diverse occasioni. Per vincere con un mezzo inferiore, bisognava inventarsi qualcosa e Max Verstappen ha saputo farlo. Sorpassi a limite del regolamento? Forse, ma la Formula uno che ci piace è questa, quella che ti tiene incollato alla TV fino all’ultimo giro dell’ultima gara.

Grazie Max!

Articolo precedenteWave, la mobilità nella città sostenibile
Articolo successivoCura dell’auto! Prodotti professionali
Sono Emidio Paci e vivo tra le Marche e l’Abruzzo, da sempre sono appassionato di motori e da sempre seguo il mondo automotive, di cui posso dire di essere esperto. Sono un istruttore di guida sicura, la forma mentis che mi deriva dalla frequentazione dei corsi per diventare istruttore, mi permette di poter recensire un'auto, partendo proprio dalla dinamica di guida. Ho frequentato il corso per collaudatore di auto, presso la Driving Experience Academy di Loris Bicocchi e Davide Cironi proprio per affinare le mie conoscenze e per migliorarmi. Ho un attestato di e-mobility. Nel mio sito personale: www.tuttoautomotive.it metto a disposizione del lettore, tutta l’esperienza che ho acquisito negli anni, per offrire un viaggio completo nel mondo delle auto, attraverso un linguaggio semplice, chiaro e adatto a tutti, ma di qualità.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui