Panoramica

L’ esemplare che ho provato, aveva all’ attivo circa 7.000 Km, le gomme montate erano delle ottime Michelin Primacy 3 della misura 235/45 R 17. La vettura era full optional, aveva praticamente tutto tranne i sedili in pelle ed il cambio automatico. La dotazione prevedeva anche la guida autonoma di livello 2 e le sospensioni regolabili. Top!

Infotainment

La Honda Civic che ho provato, vantava un cockpit avveniristico, tutto digitale in cui le informazioni principali si potevano vedere in un unica schermata(peccato solo per gli indicatori del livello carburante e della temperatura dell’ acqua, che non sono molto chiari da interpretare in un primo momento), il navigatore mi ha colpito favorevolmente, perché molto facile da usare e velocissimo da impostare. Ottimo il tuch screen, con una sensibilità al tocco, degna dei migliori smartphone. Il climatizzatore funziona perfettamente, innalzando il confort di guida non poco, peccato che in modalità auto, non permetta nessuna personalizzazione, in pratica fà tutto e solo lui, ma lo fà molto bene, quindi lasciatelo fare e non vi deluderà…

Interni nuova Honda Civic

Ergonomia

Quando sono salito a bordo, sono stato accolto da sedili comodi, contenitivi e regolabili elettricamente (tra l’ altro anche riscaldabili). I comandi sono tutti al posto giusto e di facile raggiungimento e li trovi dove pensi che siano. Il tunnel centrale accoglie un bracciolo abbastanza comodo, che al di sotto del quale permette di stivare anche una bottiglia di acqua da 1 litro. Subito prima della leva del cambio troviamo lo spazio per 2 bottigliette. Ma veniamo alla posizione di guida. Non ho fatto molta fatica a trovare la posizione corretta di guida, ma come in tutte le vetture con motore trasversale e la trazione anteriore, si sta seduti con le gambe abbastanza piegate, inoltre il tunnel centrale è molto largo e col ginocchio destro si tocca, ma non posso dire che sia scomoda. La leva del cambio si trova in una posizione ideale. Buono l’ allineamento del volante col sedile.

Motore e Prestazioni

TrazioneAnteriore
Tipologia di motoreV-TEC TURBO 3 cilindri
Cilindrata988
Alesaggio e corsa73×78.7
Rapporto di compressione10:1
Disposizione valvole4 Valvole per cilindro
Normativa emissioniEuro 6
AlimentazioneBenzina
Potenza massima (Kw/giri min.)93 / 5.500
Potenza massima (CV/giri min.)126 / 5.500
Coppia massima (Nm/giri min.)200 / 2.250
Accelerazione 0-100 Km/h (Secondi)10.8
Velocità massima (km/h)207
Livello di rumorosità interna (dB)64

Quando ho avviato il motore, mi aspettavo la classica sonorità di un 3 cilindri e una vibrazione accentuata al minimo, invece sono rimasto piacevolmente sorpreso dal lavoro fatto dai tecnici Honda, in quanto il motore non vibra in nessuna situazione ed è molto silenzioso e non sembra mai un motore “zoppo”(cilindri dispari). Non sembra nemmeno turbo a dire il vero, perché l’ erogazione della potenza avviene in modo omogeneo. Peccato che la coppia seppur robusta, si esprima al massimo dopo i 2.000 giri/min., ma questo è un difetto di poco conto, in quanto comunque il turbo lag è gestibilissimo e non fastidioso. Dopo i 3.000 giri, la musica cambia e la Honda Civic sembra un 1.8 aspirato, che sale fino al limitatore senza problemi. Anche i consumi sono accettabili e si attestano mediamente intorno ai 6,5 litri per 100 Km. Non male, viste le prestazioni.

Motore Honda 1.000 cc V-Tech Turbo benzina 3 cilindri

Volante/Cambio/Freni/Sospensioni

Il volante della Honda Civic è molto diretto, tanto che il center point, ovvero il punto morto è molto ristretto e basta un piccolo movimento per spostare le ruote di qualche grado. Questo si traduce per i meno esperti alla guida in un motivo di spavento soprattutto a velocità autostradali, ma vi assicuro che le sensazioni non si traducono in realtà, perché l’ assetto piatto della Honda Civic, permette di guidare sempre in sicurezza e con un piacere che di solito sono appannaggio di auto sportive di razza. Se poi utilizziamo il settaggio delle sospensioni, Dynamic, il piacere di guida e la percezione della tenuta di strada sicura, aumentano notevolmente, anche alle alte velocità e non solo nel misto stretto. Passando alle sospensioni più rigide, l’ auto è come incollata alla strada ed il corpo vettura è molto frenato. Sia nella modalità normale che in quella dinamica, non ho riscontrato né sottosterzo di potenza né sottosterzo dinamico, come non ho registrato alleggerimenti del posteriore, né in rilascio né in frenata. Frenata che tra l’ altro è eccellente, il mordente non manca, così come la potenza dell’ impianto e la modulabilità. Il cambio a 6 marce è ben spaziato, ben manovrabile e privo di impuntamenti; mi ha colpito molto come sia agevole il passaggio dalla quinta alla sesta e viceversa, cosa non scontata su tutte le auto.

Conclusioni

La Honda Civic è un’ auto poliedrica, che coniuga sportività, buona abitabilità e bassi consumi. E’ adatta ai papà che non vogliono sacrificare il piacere di guida sull’ altare della comodità e che vogliono consumare ed inquinare il meno possibile. Video

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui